La Schiacciata con l'Uva, il sapore dell'Autunno Fiorentino...

La Schiacciata con l'Uva, il sapore dell'Autunno Fiorentino...

Ci sono sapori che accompagnano e distinguono determinati periodi dell'anno e con l'arrivo dell'Autunno, il nostro olfatto e il nostro gusto, si preparano a riassaporare tutte quelle ricette che lo contraddistinguono.

E proprio il periodo a metà tra Settembre e Ottobre, è quello che in Toscana riporta il sapore dell'uva appena colta, del vino nuovo e della Schiacciata con l'Uva.

Ma cos'è questa schiacciata?

Tipicamente toscana e più comunemente conosciuto come "pan d'uva", a Firenze prende il nome di Schiacciata con l'Uva (o Stiaccia con l'Uva) ed è il dolce e il sapore più tipico di questo periodo, ovvero quello della vendemmia.

Di origine povera e caratterizzata da ingredienti semplici quali: acqua e farina per l'impasto, olio, zucchero e chicchi d'uva per la farcitura, la schiacciata veniva preparata durante la vendemmia utilizzando proprio l'uva da vino e ancora oggi, come da tradizione, durante il mese di Settembre, non appena l'uva è matura, le schiacciate iniziano ad essere sfornate. Realizzata utilizzando rigorosamente chicchi d'uva di vitigni Canaiolo (tipici della zona del Chianti), piccoli, neri, dolci e ricchi di semini... una particolarità che rende ancora più speciale questo dolce. 

La dolcezza di quest'uva si incorpora nell'impasto, creando con lo zucchero un irresistibile sapore di mosto, che ben si sposa con un altro aroma, quello del rosmarino... che può essere aggiunto a piacere. 

E come si prepara?

INGREDIENTI:
- 500gr di farina
- 250gr acqua tiepida
- 7/10gr di lievito di birra fresco
- un pizzico di sale
- 100gr di zucchero
- 50gr di olio evo
- 3 grappoli di uva nera (Canaiolo)
- rosmarino a piacere (noi consigliamo di aggiungere il nostro olio evo al rosmarino.. per spargere un gusto e un profumo aggiuntivo e unico) 

PREPARAZIONE: Iniziamo dall'impasto, sciogliendo il lievito in un po' di acqua tiepida. Disponiamo  la farina (e volendo un po' di zucchero) a fontana, ci versiamo il lievito sciolto e un po' di acqua, iniziamo a lavorare l'impasto, aggiungiamo un pizzico di sale e l'acqua rimanente a filo. Si dovrà ottenere un impasto liscio, se dovesse risultare troppo appiccicoso, consigliamo di ungerlo con olio d'oliva. Lasciamo lievitare fino al raddoppio del volume. Una volta trascorso il tempo necessario, riprendiamo l'impasto e lo lavoriamo con altro olio (anche con un po' del nostro olio al rosmarino) e lo zucchero. Ne stendiamo metà su una teglia e cospargiamo con i chicchi d'uva, un altro po' di zucchero e olio. Ricopriamo con il secondo strato di impasto, pressiamo i bordi e distribuiamo i restanti chicchi di uva, zucchero e fili di olio al rosmarino. Cuociamo in forno già caldo a 180°, per 45 minuti.

Gustiamone infine la dolce e aromatica bontà e lo scricchiolio dei semi d'uva tostati :)

 

Leave a comment

Please note: comments must be approved before they are published.